Siamo nel pieno dell’estate di San Martino, ma il bel tempo durerà meno del previsto. L’alta pressione, in questi giorni, ha scacciato via le nubi e si è instaurata su quasi tutta l’Italia, Sicilia compresa. Un netto cambiamento rispetto al maltempo che ha flagellato l’isola il 3 novembre scorso.

A dare il cambio alle piogge, sono arrivati in Sicilia sole e temperature miti, ben sopra la media del periodo. Fra oggi e domani la colonnina di mercurio potrebbe anche raggiungere i 20°C. Queste condizioni, però, non avranno vita lunga.

Già da venerdì 16 novembre, infatti, in Sicilia sono previste piogge e venti freddi, che faranno abbassare le temperature tiepide di questi giorni. Dal prossimo weekend le temperature crolleranno di 10-12 gradi, con valori massimi che difficilmente potrebbero superare i 12° al Nord e i 15° al Centro-Sud.

La colpa è di un continuo e sempre più intenso flusso d’aria fredda che proviene dalla Russia e dalla Penisola Scandinava. Al sud si prospetta, dunque, un nuovo periodo di maltempo.

Oggi, martedì 13 novembre, la situazione continua comunque ad essere stabile. L’alta pressione consolida la sua posizione sull’Italia meridionale. Si segnalano comunque foschie e nebbie nei fondi valle e nelle pianure, nottetempo e al primo mattino, per l’umidità che ristagna nei bassi strati. Temperature stazionarie, sopra la media, con massime fino a 19°. Venti deboli variabili oppure orientali in rotazione in serata.