Il sole pare avere le ore contate. Veloce peggioramento del meteo da venerdì sull'Italia, a causa del passaggio di un fronte freddo che dalle Alpi raggiungerà il nostro Paese, diretto verso la Grecia. C'è anche incertezza sull'effettiva traiettoria del centro di bassa pressione. Molto probabilmente sarà un cambiamento rappido, che coinvolgerà soprattutto le regioni del Centro, inizialmente anche il Nordest, poi il Sud peninsulare nella giornata di sabato; ai margini il Nordovest – come spiegano gli esperti di 3bmeteo.com

Già da giovedì 24 febbraio si manifesteranno le prime avvisaglie del peggioramento, con nubi in aumento al Nord e sulle Tirreniche e primi deboli fenomeni sparsi, specie su Liguria, Friuli Venezia Giulia e settori prealpini. L'aria artica in arrivo favorirà rovesci e temporali che da venerdì pomeriggio guadagneranno Triveneto, Romagna, Toscana, a seguire le Marche.

Nella giornata di sabato saranno coinvolti soprattutto Abruzzo, Molise, Lazio interno, Campania e Gargano, poi anche Calabria, Lucania e Salento; al Nord e in Toscana invece splenderà già il sole. Il tutto sarà accompagnato da un sensibile rinforzo dei venti e da un calo delle temperature, dopo un temporaneo ma sensibile aumento termico al Sud tra giovedì e venerdì per il richiamo pre-frontale di aria molto mite dal Nord Africa. Il passaggio si esaurirà entro domenica: la presenza dell'anticiclone delle Azzorre sulla Penisola iberica, infatti, tenterà subito di ricucire lo 'strappo', seppur solo temporaneamente.