I carabinieri di Enna hanno dato esecuzione a quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip di Caltanissetta, su richiesta della procura della Dda nissena, per omicidio distruzione di cadavere, aggravati dalla modalità mafiosa e associazione di tipo mafioso. Le indagini, partite nel 2015, hanno consentito di fare luce sulla scomparsa del proprietario di una rivendita di tabacchi, Giuseppe Bruno, sparito a Villarosa nel 2004.

Bruno, sposato e padre di quattro figli, aveva da poco rilevato una tabaccheria a Calascibetta ed era scomparso nel primo pomeriggio dalla rivendita, il 14 maggio del 2004, lasciando tutti i suoi oggetti personali. Le indagini avevano accertato che si era recato nella masseria di un pregiudicato con la sua jeep, che venne ritrovata due giorni dopo nell'area di sosta Santa Barbara della A19. Il proprietario della masseria aveva ammesso di aver ricevuto la visita di Bruno, sostenendo che era andato via pochi minuti dopo.