0414Perturbazione che va, perturbazione che viene: mentre al Sud Italia continua a piovere e fa freddo (sta diluviando a Brindisi con +10°C in pieno giorno, come se fossimo a gennaio!), una nuova ondata di maltempo sta arrivando da nord com’è possibile osservare dalle immagini satellitari che pubblichiamo a corredo dell’articolo. Il fronte freddo si trova ormai a ridosso delle Alpi, e nelle prossime ore il suo “sfondamento” sull’Italia determinerà fenomeni particolarmente estremi sulle regioni settentrionali.
E’ di nuovo allerta meteo per i forti temporali che tra stasera e domani mattina colpiranno il nord/ovest: forti piogge, grandinate, nubifragi e colpi di vento forte con possibili trombe d’aria interesseranno Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia, dove potranno cadere fino a 80mm di pioggia in pochi minuti e non sono da escludere fenomeni estremi.
Il maltempo, poi, nel corso della giornata si estenderà alle Regioni tirreniche: dapprima Toscana, fin dalla mattinata, anche qui con nubifragi e piogge intense. Poi anche nel Lazio e durante il pomeriggio/sera in Campania. Il maltempo colpirà anche il nord/est, ma con fenomeni meno significativi dal punto di vista dell’intensità.
Non mancheranno le nevicate, infatti le temperature saranno in picchiata: sulle Alpi occidentali la neve cadrà dai 9001.000 metri di quota, ma sarà abbondante anche sull’Appennino ligure oltre i 1.200 metri e su quello tosco/emiliano dai 1.400 metri. Il maltempo, poi, persisterà anche a Pasqua e Pasquetta su tutto il nord, ma in modo meno intenso con piogge deboli o, al massimo, moderate. Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazionefulminazioniradar ewebcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

 
Peppe Caridi