SIRACUSA – Più di 60 migranti tra pachistani, indiani e afghani, compresi 9 minorenni di cui uno solo accompagnato, sono arrivati nelle riserva orientata di Vendicari, in provincia di Siracusa, a bordo di uno yacht. L'imbarcazione denominata Elleni II, partita da Istanbul, in Turchia, è lunga 14 metri e larga 4 e batteva bandiera degli Stati Uniti. Ai comandi, scrive il quotidiano "La Sicilia", un uomo russo o ucraino, attualmente irreperibile.

I "passeggeri" avevano pagato a un’organizzazione turca 6.000 euro per potersi imbarcare. Lo yacht, col motore ancora acceso, con l’obiettivo di rientrare in Turchia, è stato trovato incagliato tra degli scogli. I migranti sono stati ritrovati dispersi nella riserva e condotti nel porto commerciale di Augusta. Alle operazioni di ricerca hanno partecipato guardia di finanza, polizia di stato, carabinieri, corpo forestale e personale del Gruppo di contrasto all’immigrazione clandestina (Gcic) della procura di Siracusa, che ha avviato le indagini.