Monete da 1 e 2 centesimi

Presto le monete da 1 e 2 centesimi potrebbero essere abolite. Il tesoriere di Sel, insieme ad altri deputati del PD, Psi, Scelta civica e M5S ha presentato una mozione per chiedere al governo l’abolizione delle monete da uno e due centesimi.

Oggi, a Montecitorio, si discuterà sulla mozione presentata da Sergio Boccadutri insieme ad altri deputati. Il tesoriere di Sel spiega che si tratterebbe di un’iniziativa da inserire nell’ambito della spending review: “Dal 2002 ad oggi sono state emesse oltre 5,1 miliardi di monete da 1 e 2 cent. Oggi, quasi una moneta su due di quelle messe in circolazione è da 1 o 2 cent, solo nel 2013 sono costate alle casse dello Stato ben 21 milioni di euro”.  

Tra le altre motivazioni che giustificherebbero l’eventuale abolizione delle tante odiate “monetine in rame”, la scarsa comodità e la non accettazione da parte di molti sistemi automatici, come quelle dei parcheggi o delle autostrade.  La mozione per la sospensione delle monete in questione, verrà votata dalla camera prima di Pasqua.