La procura di Marsala ha notificato 20 avvisi di garanzia per omicidio colposo a medici e infermieri dell’ospedale "Vittorio Emanuele II" di Castelvetrano. Tutto nasce dalla morte, avvenuta tra il 7 e l'8 febbraio, del 49enne Tommaso Grosso qualche ora dopo le dimissioni dal pronto soccorso, dove si era recato nel pomeriggio del 5 febbraio.

Prima di dimetterlo, i medici dell’area di emergenza gli avevano diagnosticato "addensamenti polmonari bilaterali" e una "broncostenosi diffusa". All’ingresso gli era stato assegnato il "codice giallo". I familiari hanno presentato denuncia, e adesso si attente l'esito dell'autopsia già effettuata all’Istituto di Medicina Legale di Palermo.

L’avviso di garanzia è stato notificato a medici del pronto soccorso, nonché dei reparti di Cardiologia e Medicina interna. In pratica, tutti i sanitari che in qualche modo hanno avuto a che fare con il paziente deceduto.