Un neonato di un mese è morto a Torino dopo aver riportato gravi lesioni all’apparato genitale. L’ipotesi al vaglio è che possa essere stato circonciso in casa e che abbia subito una grave infezione. La vittima è un bambino torinese di origine ghanese.

Secondo quanto sarebbe stato riferito a inquirenti e sanitari, dopo la circoncisione al neonato sarebbe stata somministrata una quantità elevata di paracetamolo, in più dosi, come rimedio alla febbre alta insorta dopo la mutilazione genitale. Il 118 ha trasportato il bimbo all’ospedale Maria Vittoria, insieme alla madre. Qui tutte le manovre di rianimazione praticate sul piccolo sono state inutili.