Rimangono gravi le condizioni di Elisa Patanè, avvocato 35enne ricoverata per meningite a Palermo, ma nel frattempo importanti indicazioni sono giunte dagli esami cui è stata sottoposta. La sua è una meningite da pneumococco: si tratta – come spiegato da LiveSicilia – di una forma diversa da quella che nel mese di giugno ha ucciso una ragazza di 24 anni di Belmonte Mezzagno.

L'Asp di Palermo aveva per precauzione contattato i familiari della paziente e l'Asp di Catania, città in cui lavora la donna, ma la meningite da pneumococco si presenta in forma sporadica e la profilassi antibiotica non è indicata – spiega Nicola Casuccio, direttore del reparto di Epidemiologia dell'Asp – perché nonostante sia una forma batterica e i sintomi siano molto simili a quella da meningococco, non si verificano focolai epidemici. Anch'essa è batterica e può colpire a tutte le età – aggiunge – ma può anche manifestarsi in seguito ad una infezione, come l'otite".