Nuovo crollo in Sicilia. Ieri sera, poco dopo le 21, sulla galleria della SS 115 compresa tra Siculiana e il bivio di Cattolica Eraclea, parte del rivestimento in cemento dell’opera è crollata a pochi metri dall’uscita del tunnel in direzione Sciacca. A parte il comprensibile panico, è esploso il traffico: diversi veicoli sono rimasti bloccati per parecchi minuti. Matteo Mangiacavallo, deputato regionale del Movimento 5 Stelle, ha presentato un atto parlamentare ispettivo urgente:

Un nuovo crollo, altri disagi per i cittadini siciliani. Bisogna intervenire immediatamente l’opera va ripristinata subito, così da non causare altri rallentamenti alla viabilità di una Regione, e di una strada Statale in particolare, la 115, già al collasso.

La galleria, infatti, si trova proprio sulla statale oggetto di un esposto presentato alla Procura e prodotto dagli stessi grillini, i quali affermano:

Si tratta di 383 chilometri di inferno e morte. E pensare che sono più di 4 mila gli atti parlamentari presentati dal 1980 ad oggi e che riguardano la messa in sicurezza della statale. Eppure la strada è ancora a brandelli.