È arrivata nel pomeriggio al porto di Catania la nave Spica della Marina Militare con a bordo 767 migranti salvati in diverse operazioni nel canale di Sicilia. A bordo anche il cadavere di una donna, morta durante la traversata. La nave è approdata poco dopo le 17 e sono scattate immediatamente le operazioni di assistenza da parte di forze dell’ordine, croce rossa e organizzazioni umanitarie.

Con la nuova ondata di sbarchi nei porti siciliani tra oggi e domani è previsto l’arrivo di più di 3.600 migranti. Sono 5.000 in tutto quelli soccorsi ieri in diverse operazioni di salvataggio. Al porto di Catania, come detto, è giunta la nave Spica. 

Ad Augusta, in provincia di Siracusa è arrivata invece la nave Bourbon Argos con a bordo 1.135 extracomunitari. La nave Diciotti della guardia costiera è arrivata a Trapani con 571 migranti, mentre la Enterprise ha attraccato con 456 persone a bordo al porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa. La nave Vega, della marina italiana, con a bordo 745 persone, infine, ha raggiunto il porto di Messina.