nutellaUn’icona dell’Italia, uno dei prodotti made in Italy piu’ noti al mondo e che vanta piu’ tentativi di imitazione. La Nutella compie 50 anni: nel 1964 il primo vasetto di crema alle nocciole e cacao esce dalla fabbrica di Alba. Ora e’ diffusa in 100 paesi e ogni anno ne sono prodotte circa 350 mila tonnellate. Dieci gli stabilimenti in cui si produce: cinque in Europa, uno in Russia, uno in Turchia, uno in nord America, uno in Sudamerica e uno in Australia.
Per festeggiare un fenomeno di costume, oltre che culinario, la Ferrero promuove un ampio programma di celebrazioni che si concludera’ nella citta’ che piu’ ama laNutella, Napoli. Per l’occasione le Poste emettono un francobollo disponibile da oggi, presentato dalla presidente Laura Todini, insieme alle altre iniziative che si snoderanno per tutto il 2014 in tutto il mondo, nella sede della Stampa estera. Fondo dorato, il tipico barattolo di vetro e due date: 1964-2014. Un francobollo da 70 centesimi che si inserisce nella serie denominata ‘eccellenze del sistema produttivo ed economico’. In libreria poi c’e’ il volume ‘Mondo Nutella’ di Gigi Padovani.
2014051401708104338Il presidente della Ferrero, Francesco Paolo Fulci, ricorda come l’azienda ha sempre lavorato “nel rispetto dei lavoratori e dell’ambiente, al servizio della comunita’, senza mai un’ora di sciopero”. Il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi sottolinea che la Nutella e’ un esempio “della genialita’ e della passione dell’imprenditoria italiana” e l’esperienza della Ferrero e’ la dimostrazione che “grandi gruppi diventano internazionali mantenendo il carattere familiare”. L’origine di Nutella e’ legata alla tradizione piemontese, al cioccolato Gianduia, che contiene pasta di nocciole. Un tipo di pasta che si diffonde quando le tasse sull’importazione dei semi di cacao cominciano a scoraggiare la diffusione del cioccolato.
Pietro Ferrero ha una piccola pasticceria nelle Langhe e negli anni Quaranta vende il primo lotto di 300 kg di Giandujot. Una pasta di cioccolato e nocciole che nel 1951 diventa Supercrema, una conserva vegetale venduta in barattoli. Nel 1963, Michele Ferrero, figlio di Pietro, decide di commercializzare il prodotto in tutta Europa. Ingredienti, etichetta e nome cambiano. Il primo vaso di Nutella esce dalla fabbrica di Alba il 30 aprile del 1964. Un’icona dell’Italia, uno dei prodotti made in Italy piu’ noti al mondo e che vanta piu’ tentativi di imitazione. La Nutella compie 50 anni: nel 1964 il primo vasetto di crema alle nocciole e cacao esce dalla fabbrica di Alba. Ora e’ diffusa in 100 paesi e ogni anno ne sono prodotte circa 350 mila tonnellate. Dieci gli stabilimenti in cui si

 
 

keep-calm-and-eat-nutella-150produce: cinque in Europa, uno in Russia, uno in Turchia, uno in nord America, uno in Sudamerica e uno in Australia. Per festeggiare un fenomeno di costume, oltre che culinario, la Ferrero promuove un ampio programma di celebrazioni che si concludera’ nella citta’ che piu’ ama la Nutella, Napoli. Per l’occasione le Poste emettono un francobollo disponibile da oggi, presentato dalla presidente Laura Todini, insieme alle altre iniziative che si snoderanno per tutto il 2014 in tutto il mondo, nella sede della Stampa estera. Fondo dorato, il tipico barattolo di vetro e due date: 1964-2014. Un francobollo da 70 centesimi che si inserisce nella serie denominata ‘eccellenze del sistema produttivo ed economico’. In libreria poi c’e’ il volume ‘Mondo Nutella’ di Gigi Padovani. Il presidente della Ferrero, Francesco Paolo Fulci, ricorda come l’azienda ha sempre lavorato “nel rispetto dei lavoratori e dell’ambiente, al servizio della comunita’, senza mai un’ora di sciopero”. Il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi sottolinea che la Nutella e’ un esempio “della genialita’ e della passione dell’imprenditoria italiana” e l’esperienza della Ferrero e’ la dimostrazione che “grandi gruppi diventano internazionali mantenendo il carattere familiare”. L’origine di Nutella e’ legata alla tradizione piemontese, al cioccolato Gianduia, che contiene pasta di nocciole. Un tipo di pasta che si diffonde quando le tasse sull’importazione dei semi di cacao cominciano a scoraggiare la diffusione del cioccolato. Pietro Ferrero ha una piccola pasticceria nelle Langhe e negli anni Quaranta vende il primo lotto di 300 kg di Giandujot. Una pasta di cioccolato e nocciole che nel 1951 diventa Supercrema, una conserva vegetale venduta in barattoli. Nel 1963, Michele Ferrero, figlio di Pietro, decide di commercializzare il prodotto in tutta Europa. Ingredienti, etichetta e nome cambiano. Il primo vaso di Nutella esce dalla fabbrica di Alba il 30 aprile del 1964.

F.F.
Meteoweb