Approvata dalla Camera – con 276 voti a favore, 20 contrari e 101 astenuti – la proposta di legge che introduce il reato di omicidio stradale. Il testo adesso dovrà tornare all'esame del senato. Vediamo insieme cosa prevede in dettaglio.

 – Per il reato di omicidio stradale la pena può arrivare a 12 anni di carcere.

 – Introdotto un reato autonomo di omicidio e lesioni stradali con tre livelli di pena, che corrispondono a comportamenti di diversa gravità. La pena va dagli 8 ai 12 anni per l'omicidio stradale con ubriachezza superiore a 1,5 grammi per litro e in caso di assunzione di stupefacenti; da 5 a 10 anni nel caso in cui nel guidatore risulti un tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, per eccesso di velocità, per attraversamento con il semaforo rosso, circolazione contromano, inversione di marcia in prossimità di incroci, curve o dossi, sorpasso con linea continua; da 2 a 7 anni in tutti gli altri casi.

 – Aumentata l'aggravante per la fuga, da un terzo a due terzi. La pena, comunque, non può essere inferiore a 5 anni ed è stata aumentata nel caso di guida con patente revocata o sospesa o senza assicurazione.

 – Introdotto il reato di lesioni stradali: in caso di ebbrezza superiore a 1,5 grammi per litro e di uso di stupefacenti, la pena va da 3 a 5 anni per lesioni gravi, da 4 a 7 anni per quelle gravissime; in caso di ebbrezza tra 0,8 e 1,5 grammi e per comportamenti particolarmente gravi, le lesioni gravi vanno da 1 anno e mezzo a 3 anni e per le gravissime da 2 a 4 anni. Negli altri casi le lesioni gravi sono punite da 3 mesi a 1 anno, quelle gravissime da 1 a 3 anni. 

 – La patente viene revocata per 10 anni per omicidio stradale 'semplice', per 15 anni per tutti gli altri casi. Se il colpevole ha precedenti per droga e alcol il termine sale a 20 anni, in caso di fuga sale a 30. La patente viene revocata per 5 anni per lesioni (10 anni in caso di precedenti per droga e alcol e 12 anni in caso di fuga). 

Fonte: Today