Doveva essere un'operazione di routine, ma si è trasformata in tragedia, costando la vita a un bambino di nome Logan. Il bimbo è morto a soli 4 anni: era stato sottoposto all'intervento dopo diversi episodi di tonsillite, motivo per il quale era stato deciso di asportare le tonsille.

Logan sembrava stare bene ed è stato dimesso poche ore dopo, ma una volta tornato a casa ha iniziato a stare male. La vicenda è avvenuta nel Regno Unito. Il bimbo ha iniziato a vomitare sangue e aveva problemi respiratori, quindi la mamma ha chiamato un'ambulanza ed è stato nuovamente ricoverato. Due giorni dopo è morto a causa di gravi e irreparabii danni cerebrali.

Il bambino ha avuto un arresto cardiaco poco prima dell'arrivo dei paramedici: ha sviluppato una violenta emorragia dopo l'operazione, complicanza che può purtroppo subentrare in questo tipo di interventi, pur essendo rara.

Le autorità hanno riconbosciuto che tutto, nel corso dell'intervento e nel post operatorio, tutto è stato svolto secondo le procedure. Quanto accaduto a Logan, purtroppo, sarebbe una tragica fatalità.