PALAGONIA (CATANIA) – Caccia aperta a Gaetano Fagone, il 52enne che venerdì sera alla guida di una Fiat Punto ha travolto i suoi vicini di casa a Palagonia, in provincia di Catania. L'88enne Maria Napoli è morta, mentre altre 7 persone sono rimaste ferite. I carabinieri stanno passando al setaccio le campagne, anche con l'ausilio del gruppo speciale "Cacciatori Sicilia". Nel centro storico e alla periferia di Palagonia sono stati istituiti diversi posti di blocco. Fagone è fuggito a bordo della stessa auto utilizzata come ariete, per poi abbandonarla in contrada Tre Fontane.

Tra i feriti c'è anche un bimbo di 8 mesi che in quel momento si trovava in un girello. Fagone soffrirebbe di problemi psichiatrici. L’uomo si sarebbe avventato sul gruppo di persone per vendicarsi dei frequenti contrasti avuti con i vicini e che in passato avevano portato a denunce. Ha usato l’auto del padre, che abita di fronte al luogo dell’incidente e a casa del quale aveva cenato insieme all'ex moglie. Dopo aver travolto le persone, ha fatto retromarcia e ci ha riprovato un paio di volte, prima di fuggire con la Punto del padre.