Il regista palermitano Giuseppe Carleo, appena 30 anni, ha trionfato a Venezia con il corto "Parru pi tìa": è il vincitore della terza edizione del concorso "I Love GAI – Giovani Autori Italiani". In gara oltre 200 corti, dalla cui selezione sono stati nominati 15 finalisti. E il primo premio è stato assegnato all'esordiente artista.

Giuseppe Carleo ha studiato fra Palermo e Roma, anche presso il Centro Sperimentale di Cinematografia dei Cantieri culturali della Zisa. Del corto "Parru pi tìa" la giuria ha premiato "l'abile costruzione narrativa, il finale sorprendente e la consapevolezza del mezzo e del racconto".

Ambientato in Sicilia e recitato in dialetto siciliano, parla di una ragazza, Miriam Dalmazio, che per recuperare l'ex fidanzato fa confezionare un filtro d'amore dalla nonna. Le riprese di 5 giorni a Palermo sono state preparate da un lungo periodo di crowdfunding per sostenere tutte le spese di realizzazione.