Un anno ricco di eventi, che ha saputo coniugare l’attività accademica con le iniziative culturali e le rassegne teatrali. E poi le presentazioni di libri, il teatro per bambini, i laboratori, le visite guidate.
L’ultimo appuntamento del 2019 è previsto per domenica 29 dicembre, con la Giornata dell’opera dei pupi siciliani, organizzata dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari – Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. Una giornata che si inserisce nell’ambito delle iniziative dedicate alle eredità immateriali riconosciute dall’Unesco.

Saranno dieci le compagnie di pupari (veri e propri custodi di questo patrimonio orale) a esibirsi in tutta la Sicilia, con un intenso programma che si svolgerà dalle 11 alle 19.
Otto i comuni siciliani coinvolti: Alcamo (Trapani), Carini (Palermo), Catania, Mascalucia (Catania), Messina, Palermo, Siracusa e Sortino (Siracusa).
Qui il programma.

Sul solco della Convenzione Unesco del 2003 per la Salvaguardia del patrimonio culturale immateriale e delle direttive operative Unesco per la sua attuazione, la Giornata dell’opera dei pupi siciliani è stata istituita per sensibilizzare sulla salvaguardia di un patrimonio come quello del

teatro dell’opera dei pupi siciliani, dichiarato nel 2001 Capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell’umanità”.

L’evento è promosso dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolarisoggetto referente della Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell’Opera dei pupi.