PALERMO – Saranno due mesi molto complicati per gli automobilisti palermitani costretti a transitare ogni giorno dalle parti del Tribunale: un’ordinanza dell’Ufficio Traffico chiude il sottopasso di piazza Vittorio Emanuele Orlando per consentire i lavori di realizzazione delle strutture e degli impianti di sicurezza al Tribunale. Si tratta del segmento di strada che collega via Goethe a corso Alberto Amedeo. Le operazioni dovrebbero andare avanti fino al 10 luglio.

Nella prima fase verrà disposta la chiusura al traffico veicolare per due ore della semicarreggiata di destra nel senso di marcia. Nella seconda fase delle operazioni, quella più critica per la viabilità, si passerà alla chiusura totale dell'intero sottopasso, dalle 10 alle 17. "Negli orari in cui saranno in vigore le limitazioni al traffico i veicoli diretti verso corso Alberto Amedeo avranno l'obbligo di percorrere la carreggiata laterale, potendo, in deroga all'obbligo, proseguire dritto e dare la precedenza ai veicoli provenienti da corso Finocchiaro Aprile", si legge nell'ordinanza.

Una grana imprevista per migliaia di palermitani al volante, costretti quotidinamente a transitare da quelle parti. Quello del Tribunale è infatti uno snodo cruciale per la viabilità della città. Per accelerare le operazioni (non è stata comunque comunicata la data d'avvio dei lavori) il Comune ha dato il permesso alla ditta incaricata, la Recoop, di lavorare anche di notte e nei giorni festivi e prefestivi cercando di ridurre al minimo i rumori. Infine l'area di cantiere dovrà essere segnalata e recintata e sarà dotata di segnalazioni luminose.