PALERMO – Si scava da diversi mesi a Palermo per la realizzazione della nuova linea tranviaria e, nel corso del tempo, non sono mancati numerosi ritrovamenti: a tombe, scheletri e case adesso si è aggiunto anche un vecchio ponte, una specie di passaggio antico. La scoperta è avvenuta nella zona di piazza Scaffa, dove si stava procedendo per l'abbattimento del vecchio Ponte delle teste mozze.

Dai lavori in corso è emersa un'arcata pressoché intatta, riconducibile alla struttura originaria di questo ponte, la cui storia si ricollega ad alcune tetre leggende. Il Ponte delle teste mozze, infatti, prende il nome dalla piccola piramide in muratura realizzatagli accanti tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo, usata per appendere le teste dei condannati a morte.

Ecco le immagini girate sul posto, in un video pubblicato sul Corriere del Mezzogiorno