PALERMO – Umberto Geraci, il giovane rimasto ustionato nell'esplosione di una bomba motolov mentre si trovava in compagnia della fidanzata Jessica, ha raccontato tutto. Prima ai medici e poi alla polizia. A riferire la notizia è la zia del ragazzo, Diana Peralta: "La famiglia non sapeva che Umberto viveva nel casolare. Fino a qualche mese fa il ragazzo stava con la famiglia, poi ha deciso di andare a vivere da solo. Una vita normale: usciva con gli amici, con la fidanzata".

Ma c'è dell'altro. "Prima che accadesse la tragedia, mio nipote ara andato a fare colazione a casa della ragazza, poi entrambi sono andati nel casolare. Umberto ha protetto lei ed è rimasto ferito gravemente. I medici ci hanno detto che è in coma farmacologico. La ragazza sta meglio. Ho visto che ha le mani fasciate", ha rivelato la zia.