PALERMO – Tra alcuni detenuti palermitani e degli immigrati nei scorsi giorni è scoppiata una violenta rissa all'interno del carcere Ucciardone di Palermo. È quanto reso noto dal segretario regionale del sindacato Ugl polizia penitenziaria Maurizio Mezzatesta. La lite è avvenuta nei corridoi e nelle celle. L’intervento tempestivo del personale di polizia penitenziaria ha evitato il peggio. Mezzatesta dice:

"Chiediamo al Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria di prendere provvedimenti urgenti di carattere disciplinare e penale, e contestualmente trasferire le persone coinvolte tutelando quella parte di detenuti che con enormi sacrifici pian piano, seguendo le linee guida dell’amministrazione penitenziaria, credono al recupero. Ci vuole un mediatore culturale per poter gestire i detenuti straniere che per le loro origini, culture e difficoltà linguistiche spesso si trovano in enorme difficoltà".