PALERMO – Sono state viste uscire da un negozio di corso Calatafimi con le borse piene di indumenti e poi zigzagare con l'auto, peraltro sprovvista di assicurazione in viale Regione Siciliana. La polizia ha arrestato tre ragazze palermitane di 25, 21 e 29 anni con l’accusa di furto aggravato in concorso. Una volta fermate hanno ammesso le loro responsabilità: furto di vestiti per 1.500 euro. 

Dopo averle tallonate per un po', gli agenti le hanno fermato e hanno proceduto con la perquisizione del mezzo. Sul sedile posteriore dell’autovettura c’erano cinque borse piene di indumenti. L’auto a bordo della quale si trovavano le tre è risultata priva di copertura assicurativa, mentre la donna al volante non aveva la patente.

A quel punto gli agenti non hanno potuto fare altro che sequestrare il mezzo e contattare il responsabile del punto vendita, che ha confermato il furto e riconosciuto gli indumenti rubati quale merce del proprio negozio. Nelle cinque borse sono stati trovati 85 capi d’abbigliamento, prevalentemente vestiti e accessori per bambini e adolescenti.