I carabinieri hanno arrestato a Palermo Rosario C., 45 anni, con l'accusa di estorsione e minacce: l'uomo aveva preso di mira il sacerdote di una chiesa del centro storico, chiedendo inizialmente un aiuto economico "perché non aveva lavoro e soldi". Il parroco prima gli aveva dato piccole somme di denaro, ma le richieste sono diventate sempre più pressanti, fino ad un pesante episodio, avvenuto durante la celebrazione della messa.

Rosario C. ha raggiunto il sacerdote, pretendendo del denaro, minacciandolo con una lametta puntata al collo ed esigendo anche la consegna dell'anello in oro che il prete portava. La vita per il parroco è diventato un vero incubo: il quarantacinquenne ha prima tentato di dare fuoco alla chiesa, gettando benzina sul cancello, poi con un masso ha danneggiato l'auto e il citofono della sacrestia. Adesso si trova rinchiuso presso il carcere Pagliarelli.