C'è anche Palermo tra le 40 destinazioni suggerite dal britannico Guardian per le vacanze nel 2018. Le mete sono sparse in tutto il mondo e includono capitali ricche di cultura, spiagge incontaminate e luoghi selvaggi.

Ecco cosa scrive di Palermo il giornale inglese:

La capitale siciliana è stata nominata capitale della cultura italiana per il 2018, ma le sue credenziali come un melting pot culturale risalgono a quasi un millennio. Una pietra commemorativa in mostra nel palazzo moresco della Zisa registra la sepoltura dei resti di una nobildonna in quattro lingue: latino, greco, arabo ed ebraico. Tale apertura ad altre tradizioni è tipica di questa città, spesso definita come un mosaico – un modello che si intreccia anche con influenze spagnole, normanne, borboniche e britanniche. E quest'anno aprirà la prima nuova sinagoga della città in 500 anni. Una chiesa barocca inutilizzata nella Giudecca, chiamata Santa Maria del Sabato, viene trasformata nel luogo di preghiera.

Palermo coglierà l'occasione per mostrare le sue ricchezze culturali e storiche nel 2018 e tra queste spicca Manifesta 12, l'ultima edizione della biennale dell'arte itinerante. Le attività e le mostre si terranno nei palazzi, nelle chiese e nei giardini botanici, con il fulcro del rinnovato Teatro Garibaldi. I temi caldi della Palermo del 21esimo secolo non vengono tuttavia sorvolate: ottobre vedrà il terzo festival annuale di letteratura migranti, dando voce alle persone che approdano, attraversano o arrivano in Sicilia cercando di sfuggire alla violenza e alla povertà.