picchia la fidanzata e la manda in ospedale

Picchia la fidanzata e la manda in opsedale, e adesso è il suo infermiere. Ciò che stiamo per raccontarvi, una vicenda che ha davvero dell'incredibile, risale a 15 anni fa, correva l'anno 2000, quando Steve Clark colpì la propria fidanzata, Lisa Taylor, con quaranta colpi alla testa, lasciandola con dei gravi danni permanenti al cervello. Oggi, dopo 15 anni, una volta uscito di prigione, l'uomo ha trovato lavoro nello stesso ospedale dove Lisa, che ha bisogno di assistenza 24 ore su 24, viene curata. 

Picchia la fidanzata e la manda in ospedale

A scoprire tutto è stata la madre della ragazza, che all'improvviso si è ritrovata faccia a faccia con Clark proprio vicino al letto di Lisa, al Musgrove park Hospital di Taunton, nel Somerset. La signora Nancy, questo è il nome della donna, ha immediatamente protestato con la direzione dell'ospedale, che si è difesa dicendo che, pur essendo a conoscenza del passato criminale dell'uomo, hanno e devono avere rispetto per il suo percorso di riabilitazione

La rezione di Nancy

Lui può andare dove vuole e quando vuole, mia figlia Lisa ha bisogno di assistenza in ogni momento, per essere lavata e vestita. Quando l'ho visto in ospedale mi sono sentita male. Lui era tutto contento e si complimentava con altre persone. Io mi sono girata verso di lui e gli ho detto: 'E' un peccato che Lisa non stia bene come te', e me ne sono andata. Ero molto scossa. Non credo che dovrebbe lavorare qui. Fategli pulire le strade, sistemare qualcosa, ma non qui in ospedale

ha raccontato in lacirme Nancy.