Polemiche in seguito al concertone di Radio Italia, che ha portato lo scorso fine settimana tanti grandi artisti a Palermo ed è stato trasmesso in diretta tv nazionale. A lanciare le accuse è Loredana Lupo, deputata palermitana alla Camera del Movimento 5 Stelle, che ha presentato una richiesta di accesso agli atti al Comune di Palermo per conoscere gli accordi che hanno determinato alcune scelte: «Per il concerto di Radio Italia sono state demolite circa 200 principesse. Perché per la visita del Papa a Palermo erano state scavalcate e ora invece sono state distrutte causando un danno da 14mila euro?».

«Le parole del dirigente del Settore Verde Musacchia lasciano sgomenti – ha aggiunto -. In una intervista con estrema tranquillità parla di "erba sotto stress" dopo il concerto di Radio Italia e attribuisce il danno a tutte le cause possibili. Eppure non rivolge neanche un cenno alla relazione antecedente l'evento che evidenzia con chiarezza l'incuria e l'incapacità di gestione del prato da parte del settore del Comune . Però se siamo fortunati ci penserà la Santuzza a fare il miracolo, perché dopo il Festino, nonostante Radio Italia non abbia cosa ripristinare, poiché era impossibile causare danno ad un prato inesistente, ci ridarà per pietas un pochino di prato».