Pioggia, freddo e addirittura neve: brutte notizie in vista del Ponte del 25 aprile. Sarà un brusco stop alla primavera a causa dell'irruzione di venti freddi dal Nord Europa che faranno scendere le fino a 6-10 gradi. In questo quadro di stampo autunnale non mancheranno comunque ampie parentesi soleggiate al Nord e nelle regioni centrali tirreniche.

Tra sabato e domenica, le aree più a rischio piogge e temporali saranno quelle del Centronord, ma in particolare Nordest, Marche e centrali tirreniche; ai margini il Sud con rischio pioggia soprattutto tra Campania e Calabria tirrenica. Ad ogni modo, non pioverà tutti i giorni: i fenomeni potranno essere intervallati anche da belle schiarite, più ampie al Sud nel fine settimana e in generale lungo i settori costieri. 

È poi previsto un abbassamento della colonnina di mercurio. Con l'arrivo dei venti da Nord, insolitamente freddi per il periodo in corso, si avrà un netto calo delle temperature, soprattutto tra domenica sera e lunedì 25 aprile, quando si potrebbero perdere fino ad oltre 6-8 gradi al Centronord, anche oltre 10 sulle Alpi e a nord dell'Appennino. Si scenderà così su valori anche ben al di sotto delle medie del periodo. Calo termico più contenuto ma comunque avvertibile anche al Sud.