La settimana dei deputati dell’Ars non è di certo iniziata nel migliore dei modi. In principio fu una lettera: una missiva breve, un testo stringato ma dal significato chiaro. La comunicazione, ricevuta ieri dai 90 inquilini di Palazzo d’Orléans li informa che il pagamento dell’indennità parlamentare sarà differito rispetto alla data ordinariamente prevista.

[Continua la lettura dell’articolo]