Presunto caso di meningite a scuola, panico tra i genitori. La vicenda è avvenuta a Palermo. Dopo il tam tam sulle chat, l’istituto comprensivo è rimasto deserto: tra scuola elementare e media, sono rimasti a casa 850 studenti. A ricostruire cosa è successo è BlogSicilia.

Un alunna di sei anni si è sentita male ieri mattina in classe, accasciandosi sul banco. Gli insegnanti hanno avvertito i genitori e a scuola è arrivata un’ambulanza del 118. La piccola è stata ricoverata al reparto Rianimazione dell’ospedale Cervello, poi è stata trasferita a Messina sempre nel reparto di Rianimazione.

Le notizie hanno iniziato a rimbalzare velocemente sulle chat dei genitori, che oggi hanno preferito non portare i figli a scuola. Nessuno studente neanche nel plesso della scuola media frequentata dalla sorella della bimba colpita da malore.

Il preside ha rassicurato i genitori, spiega l’edizione palermitana di Repubblica: “L’ho già detto a chi è venuto qui davanti ai cancelli. È un panico immotivato. I medici hanno scongiurato un caso di meningite e di altre malattie gravi. Ci sono accertamenti in corso ma non c’è motivo di tenere i bambini a casa. C’è una vigilanza sanitaria da seguire, se c’è una febbre alta sospetta basta contattare il pediatria. Chiedo ai genitori di riportare i figli a scuola”.

Riserbo, ancora, per quanto riguarda le condizioni della bambina che frequenta la prima elementare. Rimane ricoverata a Messina.