ImmagineFreddo, neve fino a quote collinari e tanto maltempo nel corso della Settimana Santa: gli ultimi aggiornamenti serali dei modelli meteo non danno scampo, ci avvicineremo alla Pasqua 2014 con un rigurgito d’inverno. Confermate le emissioni del precedente bollettino meteo di MeteoWeb, le temperature inizieranno a diminuire martedì 15 aprile quando un brusco fronte freddo porterà forti piogge e temporali dapprima sulle Regioni Adriatiche, poi in tutto il centro/sud.
PasquaTra mercoledì 16 e giovedì 17 il freddo si estenderà ovunque e diventerà pungente, con temperature fino a 10°C inferiori rispetto alle medie del periodo e instabilità diffusa in tutto il centro/sud, finché poi da venerdì 18 inizierà un lento e graduale aumento termico più significativo al nord, mentre al sud resterà ancora freddo. Nel weekend di Pasqua le temperature torneranno alla normalità, ma c’è ancora molta confusione sulle condizioni meteo che accompagneranno i giorni “clou” delle festività, su cui faremo chiarezza nei prossimi aggiornamenti. La primavera continua con temperature che si mantengono, mediamente, sempre 3-4°C al di sopra rispetto ai valori stagionali, intervallati da brusche sferzate fredde brevi ma intense come quella in arrivo nei prossimi giorni. La neve cadrà a quote collinari sui rilievi appenninici, fino a 800900 metri di altitudine (e forse anche qualcosa meno nelle Regioni Adriatiche), come se fossimo in pieno inverno.

Peppe Caridi