Una professoressa palermitana di 40 anni finirà a processo. Il motivo? Ha dato 9 in pagella a tutti. Protagonista di questa particolare storia un'insegnate precaria di matematica e fisica in un liceo scientifico di Varese, in Lombardia. I fatti risalgono all'anno 2014-2015, quando la donna premiò tutti i suoi studenti (tranne uno) con un 9 in pagella. Il caso adesso è arrivato sulle prime pagine dei giornali.

Sarà quindi la magistratura a stabilire se quella pioggia di voti eccellenti fosse meritata, o qualcos'altro. Secondo quanto appreso da "La Stampa", però, la donna elargiva voti piuttosto alti senza scomodare più di tanto i propri alunni: "Io non ho bisogno di interrogare. La mia valutazione si basa sul livello di attenzione degli studenti. Su come si comportano e si applicano in classe. E poi non ho finito il programma", si sarebbe giustificata la prof, prima davanti ai genitori e poi davanti al preside. Sta di fatto che ora è accusata di falso in atto pubblico

"Quando ci siamo accorti che la verifica finale del 23 maggio 2015 non era stata fatta siamo stati costretti a intervenire. Sul registro aveva segnato 9 a tutti gli studenti meno che a uno. Ma non c'erano compiti a supportare il voto. Una cosa macroscopica", ha dichiarato Giuseppe Carcano, preside dell'istituto Galileo Ferraris.