«Forse sono entrati i ladri, la porta di casa tua è aperta»: è stato un residente di Borgo Vecchio, a Palermo, a lanciare l'allarme per un possibile furto in una casa di via Francesco Omodei. L'appartamento è sfitto da anni, quindi il padrone di casa ha pensato che qualcuno stesse rubando.

In realtà, quando la polizia è giunta sul posto, non ha trovato alcun ladro: è vero che la porta d'ingresso era stata forzata, ma perché qualcuno aveva pensato bene di sistemare dentro l'abitazione una piantagione di marijuana con 50 piantine. Una vera e propria serra artificiale, riscaldata da alcune lambada, grazie a un allaccio abusivo della luce.

Per il proprietario è stata una sorpresa: qualcuno, probabilmente, aveva notato che l'abitaizone era vuota, quindi aveva pensato di utilizzarla per coltivare marijuana. La polizia ha sequestrato sia la droga che l'impianto di lampade.