Il mango possiede qualità benefiche finora sconosciute, messe in evidenza da ben quattro nuovi studi scientifici: contrasta l'obesità, il cancro e dà una mano in casi di costipazione. I lavori presentati alla Experimental Biology Conference 2016 di San Diego parlano chiarissimo. Il Mango National Board, gruppo nato per stimolare la conoscenza e il consumo di mango freschi negli Stati Uniti, sta facendo parecchia strada.

Il mango contiene sole 100 calorie ed è un'ottima fonte di vitamine A e C, oltre che di fibre. I quattro nuovi studi sugli effetti di questo frutto suggeriscono che ha il potenziale di aiutare a combattere gli effetti negativi associati a diete ad alto contenuto di grassi (che sono tanti e gravi) e l'obesità, nonché inibire la crescita delle cellule adipose, di rallentare l'avanzamento dei tumori al seno, di migliorare la regolarità e di diminuire l'infiammazione associata con la costipazione. 

"Anche se saranno necessarie ulteriori ricerche, soprattutto negli esseri umani, c'è un crescente corpo di studi che suggerisce che il consumo di mango può avere effetti protettivi in relazione a obesità, alcuni tumori, salute e stato infiammatorio dell'intestino", evidenzia Leonardo Ortega, direttore ricerca del Mango National Board.