LA RICHIESTA DEL LEGALE: le condizioni del capomafia, ritenuto dai periti nominati dal gip di Palermo incapace di partecipare al processo, sono gravissime: oltre a patologie neurologiche, il boss ha problemi cardiaci e una recidiva del tumore alla prostata.

[Continua la lettura dell’articolo]