cucuzzaDi sali minticcinni na visazza, cònzala comi vua: è sempri cucuzza! 

O anche nella versione più abbreviata conzala comi vua è sempri cucuzza. 

Di sale ce ne puoi mettere una bisaccia, condiscila come vuoi: è sempre zucca! Detto che origina dalle abitudini alimentari piuttosto parche dei nostri avi, che per arginare i morsi della fame si nutrivano spesso e volentieri di ortaggi. Naturalmente, i condimenti nulla possono contro certi alimenti particolarmente insipidi a confronto di pietanze più sostanziose. L’adagio si riferisce sia a cibi particolarmente poveri, che metaforicamente a persone e cose che, con tutti gli abellimenti e i decori del mondo, risultano spesso di scarso pregio.