Il terremoto? Secondo uno speaker di Radio Maria è il castigo di Dio per le unioni civili. A poche ore dalla violenta scossa di terremoto che il 30 ottobre ha sconvolto il Centro Italia, è stato fatto questo commento: «Dal punto di vista teologico questi disastri sono la conseguenza del peccato originale, quindi si possono considerare come castigo divino, anche se la parola non piace».

Il commentatore radiofonico ha aggiunto: «Arrivo al dunque, castigo divino. Le offese che si recano alla legge divina, alla dignità della famiglia, del matrimonio, delle unioni sessuali. Siamo davanti a un richiamo molto forte della Provvidenza alle coscienze».

L'emittente cattolica, finita al centro di una vera e propria bufera, ha preso le distanze dalle dichiarazioni, precisando che «Sono di un conduttore esterno, fatte a titolo personale, che non rispecchiano assolutamente il pensiero di Radio Maria a riguardo».