Chiusa un'altra casa di appuntamenti a Ragusa, anche questa nel centro storico della città. In meno di 6 mesi sono state scoperte 12 case a luci rosse: questo è quanto è emerso dal bilancio delle attività della Polizia di Stato, che hanno anche fornito dati relativi a clientela e dinamiche. Nella maggior parte dei casi a richiedere l'intervento degli agenti sono stati gli stessi cittadini, esasperati per il continuo viavai di clienti.

Nel caso dell'ultimo blitz, sono state contestate numerose sanzioni al proprietario dell'immobile, il quale era a conoscenza di tutte le attività che si svolgevano al suo interno. Secondo quanto dichiarato alla polizia, aveva bisogno di soldi ed aveva quindi deciso di mettere due monolocali a disposizione delle prostitute.

Fondamentale per le immagini, la testimonianza un cliente che stava per accedere allo stabile: fermato dagli agenti e rassicurato in merito al fatto che non i familiari non avrebbero saputo nulla, ha raccontato agli agenti quanto avveniva all'interno della casa chiusa.