Erano i primi anni Novanta quando Pepsi stupiva il mercato mondiale presentando sugli scaffali dei supermercati una variante completamente trasparente della celebre bevanda gassata, la "Crystal". All'inizio il successo fu tale da costringere i rivali della Coca-Cola a presentare degli "alter ego", come ad esempio la "Tab Clear", una variante più chiara, alla cannella, della prima Diet Coke.

Il mercato però presto si riempì di imitazioni e ogni produttore di bevande gassate aveva ormai la propria versione "trasparente"; così che il successo della Crystal svanì pochi anni dopo. La moda del "senza colore", non sempre sinonimo di ingredienti più sani e naturali, si diffuse presto anche in altri campi: sapone, carburante e birra, al punto tale che l'effetto-novità finì ben presto per diventare normalità.

Dopo vent'anni però, Pepsi ha deciso di far tornare la Crystal sul mercato, in un'edizione limitata al momento per la sola estate e nei mercati di Stati Uniti e Canada, ma non è detto che l'operazione nostalgia non possa ripetersi anche in altri Paesi, tra cui proprio l'Italia.