PALERMO – Rischia di morire per aver rimproverato dei ragazzi che facevano baccano fuori da casa sua. Incredibile quanto successo nel tardo pomeriggio di ieri nel centro storico di Palermo, a due passi da corso Vittorio Emanuele. Qualcuno ha dato fuoco al portone d'ingresso di un'abitazione e le fiamme in pochissimi minuti si sono diffuse nell'appartamento.

Vendetta? Probabile: poco prima l'uomo aveva rimproverato i giovani per urla e schiamazzi davanti casa. I vigili del fuoco arrivati sul posto hanno domato le fiamme, mentre alla polizia la vittima ha raccontato della discussione che sarebbe legata al gesto.

L'anziano nel rogo è rimasto ustionato al volto e, mentre tentava di mettersi in salvo, avrebbe riconosciuto uno dei ragazzi con cui poco prima aveva preso vita la discussione: il giovane, non contento, gli avrebbe sferrato un pugno in faccia.

A soccorrere il malcapitato i sanitari del 118, che l'hanno trasportato all'ospedale Civico. Le indagini della polizia sono in corso.