PALERMO – Stava passeggiando con un'amica in via Maqueda quando, all'improvviso, è inciampata sul marciapiede, rischiando la vita. Per S.M., 65 anni, le conseguenze avrebbero potuto essere ben peggiori, se non fossero intervenuti tempestivamente due agenti di polizia. La donna, all'altezza del civico 70, è inciampata su una basola rialzata, che ha causato un dislivello di 7 centimetri e la caduta, faccia a terra, è stata rovinosa, facendole anche perdere i sensi.

Per fortuna, in quel momento stava transitando una pattuglia della polizia che, attirata dalle urla dell'amica, è immediatamente intervenuta. I due agenti hanno praticato un masseggio cardiocircolatorio. Come raccontato da un passante che ha assistito alla scena, inizialmente la malcapitata non dava segni di vita e aveva un enorme bozzo in faccia. Grazie all'intervento dei poliziotti, dopo pochi minuti si è svegliata ed ha iniziato a tossire, quindi è arrivata un'ambulaza. Secondo quanto riportato, la signora vorrebbe sporgere denuncia.

Fonte: PalermoToday