Il pluripregiudicato Salvatore Bafumo, originario di Noto, è stato arrestato dalla polizia per furto aggravato. Gli agenti sono intervenuti presso il centro commerciale "Porte di Catania", all'interno del negozio Decathlon, perché il personale di vigilanza aveva bloccato un uomo che, servendosi del figlio di dieci anni, aveva rubato della merce.

La direttrice del punto vendita ha riferito che l'uomo era arrivato alle casse con il figlio, per pagare una canna da pesca ma, non appena i due hanno oltrepassato le barriere antitaccheggio, è scattato l'allarme. Così sono scattati i controlli. Nella canna da pesca era stato sostituito l'adesivo antitaccheggio con un altro di un articolo che aveva un costo inferiore (10,99 euro, a fronte del costo reale della canna, cioè 99,99 euro). 

Il bimbo, inoltre, aveva con sé una borsa a tracolla asportata dall'area vendite, che conteneva merce rubata, per un valore di 222 euro. Bafumo è stato condotto presso gli uffici della Questura per gli accertamenti di rito: l'arrestato, su disposizione del Pm di turno, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del giudizio direttissimo.