Alla fine l'epilogo è positivo: bonificata dal mare la spiaggia della Scala dei Turchi. Non c'è più traccia della grande quantità di ruggine che nei giorni scorsi aveva colorato di rosso l’arenile (leggi qui) accanto alla scogliera di marna candidata a diventare patrimonio dell’Unesco. Nessun problema d'inquinamento ambientale, secondo gli organi competenti si tratta di un fenomeno naturale, come aveva ipotizzato il sindaco di Realmonte Lillo Zicari.

"Tutto bene ciò che finisce bene", ha dichiarato il responsabile di MareAmico Agrigento, Claudio Lombardo, che aveva denunciato il caso. Diversi i sopralluoghi effettuati nei giorni scorsi dalla guardia costiera e dall’Arpa. Sul posto anche il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, il comandante provinciale dei carabinieri, Mario Mettifogo, e il presidente della commissione Ambiente e Territorio del Senato Giuseppe Marinello.