La guardia di finanza sta indagando sulla spesa farmaceutica in Sicilia per l’acquisto di alcuni prodotti, in particolare per la cura dell’osteoporosi. L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Palermo, è scattata in seguito al monitoraggio effettuato dagli uffici dell’assessorato regionale alla Salute, guidato da Lucia Borsellino.

[Continua la lettura dell’articolo]