Annunciati i risultati della settima edizione del censimento nazionale "I Luoghi del Cuore", promosso dal FAI, Fondo Ambiente Italiano. Dopo mesi di votazioni, primo tra i luoghi siciliani è risultato il Castello di Calatubo di Alcamo, che ha conquistato il terzo posto in classifica.

Presenti anche le Saline e la laguna dello Stagnone di Marsala, piazzatesi al ventesimo posto (arrivando però prime nella sezione "Expo – Nutrire il Pianeta"). Il Castello di Calatubo ha ottenuto in totale 71.967 voti.

Questa roccaforte molto suggestiva si fonda su un rilievo roccioso, da cui domina il golfo di Castellammare e l'entroterra, dino a monte Bonifato. Si tratta di un complesso architettonico prutistratificato di notevoli dimensioni ed i suoi corpi di fabbrica si snodano lungo un compatto banco di roccia calcarea. La fortezza di Calatubo esisteva già nel 1093, quando il Conte Ruggero definì i confini della nuova diocesi di Mazara.

Circa sessant'anni dopo, Calatubo venne indicato come robusta fortezza e villaggio con un vasto territorio, nel quale si estraggono le pietre da mulino. Nel corso degli anni il castello si trasformò in masseria, come testimoniano le tante strutture che si sovrapposero all'impianto originario. Fino agli anni Sessanta era ancora in buono stato di conservazione, poi venne completamente dimenticato. Il terremoto del 1968 e l'assenza di interventi di restauro condussero al crollo dei solai e delle murature, cui si aggiunse l'opera degli scavatori di frodo.

(Foto: Sito FAI)