Ore di angoscia a Palermo per i familiari di Melchiorre Sciurba, 65enne ex vigile del fuoco, che ha fatto perdere le sue tracce. L'uomo si è allontanato dalla sua abitazione, che si trova al Villaggio Ruffini, lasciando a casa portafogli e cellulare, oltre un bigliettino con scritto "Soli". 

«Siamo andati a Mondello – spiega la figlia Nancy a PalermoToday – e l'ultima volta era con noi in spiaggia. Mi aveva anche tenuto il posto per l'auto. Poi ha detto che sarebbe tornato dopo aver fatto colazione a casa e aver preso le sue pillole. Siamo preoccupati, temiamo il peggio. Ha perso l'uso della parola dopo il secondo ictus – sottolinea Nancy Sciurba – è da qualche mese non vede nemmeno bene perché ha la cataratta su entrambi gli occhi».

Il 65enne deve prendere ogni giorno le sue medicine salvavita e in passato è anche stato colpito da infarto. L'ultima volta sarebbe stato visto dai vicini di casa, circa due ore dopo aver salutato la figlia in spiaggia, ma non è più tornato.