Il concorso beffa della Scuola provoca l’ira degli insegnanti precari: che fanno sentire la loro voce. Sotto accusa ci sono i criteri stabiliti dal ministero dell’Istruzione per il reclutamento degli insegnanti.

[Continua la lettura dell’articolo]