I dati del nuovo Rapporto 2022 dell’Osservatorio sull’internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca premiano la Sicilia. Sulle 5 scuole secondarie di II grado che più si sono distinte per l’alto punteggio raggiunto nell’indagine, ben 2 si trovano nella nostra regione. Scopriamo tutti i dettagli.

L’internazionalizzazione delle scuole

Il Rapporto è promosso dalla Fondazione Intercultura. È emerso che il 46% delle scuole intervistate dichiara di avere o avere avuto almeno uno studente in uscita per programmi di mobilità individuale all’estero, di almeno un trimestre. A livello generale, le scuole secondarie di secondo grado segnano un indice di internazionalizzazione mediamente superiore rispetto a quello di tre anni fa (da 44 a 46).

Nelle interviste il Covid viene esplicitamente citato come principale motivo della mancata partecipazione ai programmi di internazionalizzazione: in oltre un quarto delle scuole, diverse attività non sono ancora state ripristinate. La situazione sanitaria internazionale preoccupa soprattutto i docenti: nel 28% dei casi hanno diminuito l’interesse verso questo tipo di attività.

Rispetto a 3 anni fa, diminuiscono i partenti dalle regioni del Nord Est (-10%) e dal Sud/Isole (-11%), in particolare degli istituti professionali (-15%). Sempre a causa della pandemia, il periodo di permanenza all’estero si è ridotto. I Paesi anglofoni, europei e non, rimangono le mete più comuni.

Il numero degli studenti in arrivo in Italia da altri Paesi subisce un marcato calo nel 2021/2022. Nonostante il trend negativo delle partenze e degli arrivi internazionali non cambia l’apprezzamento da parte dei dirigenti scolastici che danno una votazione di 8,4 in pagella a queste esperienze.

Rimane stabile il numero di scuole che aderiscono ad almeno un progetto internazionale, attestandosi al 78%. Le scuole più internazionali sono quelle più grandi, con almeno 40 classi e le attività che sostengono di più un’elevata apertura all’internazionalizzazione risultano essere in particola l’insegnamento linguistico extracurriculare e i progetti di mobilità studentesca.

Tre quarti degli istituti insegnano in ambito curriculare almeno un’altra lingua, oltre l’inglese, e un quinto ha attivato corsi linguistici extracurriculari. L’offerta linguistica è stata potenziata dal 68% delle scuole.

Le più internazionali d’Italia

Nell’incontro di presentazione della ricerca, sono stati annunciati i nomi delle 5 scuole secondarie di II grado che più si sono distinte per l’alto punteggio dell’internazionalizzazione:

  • istituto d’istruzione superiore Majorana-Arcoleo di Caltagirone
  • liceo Ruggero Settimo di Caltanissetta
  • liceo G.M. Galanti di Campobasso
  • istituto d’istruzione superiore Leonardo da Vinci – Nitti di Potenza
  • educandato statale Collegio Uccellis di Udine.

La premiazione delle 5 scuole, alle quali sarà consegnato il premio di 2mila euro ciascuna, avverrà giovedì 27 ottobre alle ore 12 presso la sede dell’Acri a Roma in via del Corso.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia