Si pensava che fosse una specie ormai estinta in Europa e che non fosse mai stata in Italia, e invece lungo le coste di Agrigento e Caltanissetta è stato immortalato il rarissimo "boa delle sabbie". A realizzare lo scatto è stato il fotografo Matteo Di Nicola, lungo il litorale tra loe due province.

Si tratta di un serpente non velenoso che cattura e uccide le sue prede, soffocandole fra le spire. La specie evita la luce del sole e lo si può cogliere fuori dalla sabbia nelle ore crepuscolari.

Il boa delle sabbie è considerato uno dei serpenti più rari in Europa, dove sarebbe presente sono in alcune zone dei Balcani del Sud e in Grecia. Nel mondo gli esemplari sono rari e tutti compresi nel Nord Africa e in Medio Oriente. Un gruppo di zoologi aveva annunciato la sua presenza in Sicilia circa due anni fa.