Un uomo di 36 anni di Paternò, Ivan Martella, è morto dopo essere stato travolto da un treno regionale ad Acireale (Catania). Poco prima era alla guida di un furgone e si era schiantato contro un muro in cemento armato, lungo la statale 114 Catania Messina. Aveva percorso contromano e ad alta velocità diverse strade.

Non è ancora chiara la dinamica della vicenda, si legge su BlogSicilia.it. La vittima potrebbe essere caduta dal muretto o avrebbe potuto tentare una fuga, senza accorgersi del treno. Una prima ricostruzione avvalorerebbe la tesi del doppio incidente. L’uomo sarebbe scivolato dal muretto, cadendo sui binari. Sono in corso indagini da parte della polizia ferroviaria e personale del commissariato di Acireale.

Il 36enne avrebbe prima percorso a velocità elevata corso Umberto, centrando anche delle auto posteggiate, poi sarebbe giunto sulla statale 114 all’altezza del semaforo del Bellavista.

Lì, nel tentativo di imboccare la via Provinciale per Riposto, avrebbe perso il controllo del mezzo, che è andato a sbattere fermando la sua folle corsa. A questo punto sarebbe sceso dal mezzo e scappato. Nella fuga l’uomo sarebbe arrivato sulle vicine rotaie.