Gli effetti della decisione della Consulta sulla legge regionale che abolisce le province, le leggi anti parentopoli e la riforma elettorale, l’esigenza di assestamento e variazioni di bilancio, animano l’attività politica in Sicilia. Martedì si va in aula ed i numeri sono risicati ma il governatore ha già tracciato la strada che si deve seguire

[Continua la lettura dell’articolo]